Esibizioni

A volte, come in una momentanea sospensiva illuminazione, guardo le mie mani mentre compio qualche gestualità per me abituale… e mi sorprendo di quella naturalezza, quella spontaneità che anni addietro invidiavo negli altri. Io che come un’aliena arrancavo nel tentativo di comportarmi da umana.

Siamo stati sul prato, in una bella mattina di sole, e per un istante l’anima mia mi ha visto: portavo dei jeans e una maglietta bianca… io non li porto mai, i jeans, con le maglie bianche poi.. ricordo che guardavo con invidia quelle coetanee acqua e sapone in jeans e magliettina, consapevole che io no. Io non potevo essere così, io dovevo distinguermi. E probabilmente per questo mi costava tanto ostentare quotidiana normalità: perché non potevo permettermela, non potevo permettermi di apparire uniforme.

Legittimo.

Perché allora la mia diversità era ancora un’intuizione, un groviglio di concetti che erano tutti interni a me e che avevano bisogno di essere ostentati per essere anche solo pallidamente visibili.

Ora.. ora i miei gesti e i miei abiti possono permettersi il lusso di essere banali senza che io senta qualcosa stridere in me. Ora che la mia diversità la guardo negli occhi ogni giorno e mi basta.. se la vedo io, non è più necessario che faccia bella mostra di sé sull’altare delle mie apparenze…

Annunci

4 risposte a "Esibizioni"

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: