Domenica andando alla messa (di ricordi e vie antiche)

Pantaloni neri, maglia viola, cappotto viola aperto che oscilla ad ogni passo e pentacolo…. cammino spedita per la navata laterale della chiesa, durante l’omelia, l’occhio vigile sul mio piccolo ometto curioso.

Cammino spedita e per un momento sento su di me il peso leggero di mille vite passate, delle mie antenate che in quelle chiese si confondevano tra la folla, e percepisco quello stesso senso di estraneità e straniamento.

Cammino spedita e mi sento libera, in volo librato…

Annunci

18 risposte a "Domenica andando alla messa (di ricordi e vie antiche)"

Add yours

  1. Che bello… anche il tuo look! *_*
    Bella quella sensazione, e assomiglia al mio pensiero di quando immagino le migliaia a migliaia di persone che sono esistite da sempre, come una carrellata infinita tutta diversa e con mille varianti *_*

    Mi piace

      1. Sicuramente è così… e come avevo sentito dire da uno studioso sull’argomento della morte e del dopo la morte (Cesare Boni) “chi guarda, benedice” (non ricordo le esatte parole, ma il succo era questo) *_*

        Mi piace

      1. Nulla d’impegnativo 😅 ma cerco di dirti nel dettaglio-: Antipasto: supplì fritti vegani(made at home😊) con paprika affumicata & piselli, e verdure sottolio—— Primo: spaghetti in rosso gratinati al forno——Secondo: scaloppine di seitan in crema di limone & kumquat——Pinzimonio di verdure—— lenticchie panettone & spumante

        Mi piace

  2. Oggi ero dentro un ospedale per una visita e all’improvviso percepisco un forte odore d’incenso di chiesa. Andando più avanti vedo le porte di una cappella. Che strano quell’odore così intenso e chissà quante persone entrano in quel posto a chiedere guarigioni. A me piacciono le chiese deserte, quando non c’è nessuno dentro e si possono sentire quegli odori di vecchio e d’incenso. Non aver bisogno di chiedere. Non aver bisogno di immagini a cui supplicare. Non aver bisogno di statue da guardare. Eppure un pò mi fanno tristezza qui in zona le chiese sempre chiuse, tutte serrate per paura che qualcuno entri a rubare. Ma d’altra parte sono io quella che dice di non mandare i bambini dai preti, visto che la maggior parte dei pedofili sono loro.
    È un pò come guardare un castello bello da vedere ma dentro al quale soffocheresti.

    Mi piace

    1. Le chiese sono bellissime perché nate dal desiderio di raggiungere il divino, catturarne l’essenza… purtroppo però, l’umanità che vi brulica dentro spesso non ha lo stesso anelito e questo le mortifica sempre un po’… Però è bello, durante la messa, sentirli pregare tutti insieme: per un momento le vibrazioni diventano quasi tangibili!

      Piace a 1 persona

      1. Una volta mi capitò di entrare in una chiesa protestante a Londra. Era deserta. Poi si riempì in un attimo e all’improvviso comparve un tipo vestito d’arancione e iniziò a cantare l’Ohm. E tutti cantavano poi insieme questo Ohm. Praticamente era il Lama tibetano in persona a farlo ed io lo capii solo dopo, perchè tutta quella vibrazione mi aveva proprio stordita. 😊

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: