Quella volta in cui mi mascherai da me stessa

Per carnevale, mio figlio mi ha pregato di vestirmi in maschera.
Ok, ho pensato, qualcosa sotto mano ce l’ho…
E così ho tirato fuori dal cassettone il mio vecchio cappellone da strega col nastro viola che tenevo in cameretta per decorazione. Nell’armadio, ho quella gonna longuette viola con le pieghe di raso che non metto quasi mai. Niente cappotto, metto quella blusa di maglia un po’ lunga tutta viola e sulle spalle lego un vecchio foulard di pizzo nero. Nello sgabuzzino, poi, ho ancora quella borsona etnica del mio periodo un po’ freak…
“Mamma, sei bellissima!”
E siamo andati a fare un giro alla festa in strada del martedì grasso.
E mi sentivo bene, cavolo se mi sentivo bene!
Mi sentivo libera…
Ed abbiamo incontrato parecchie persone, è un paese piccolo, e non era solo un saluto di circostanza: nei loro occhi vedevo qualcosa, vedevo che mi guardavano e davvero trovavano in me qualcosa.. la mia luce… ecco.. in quella “maschera”, quel pomeriggio, ho brillato in tutta la mia luce!

16 pensieri su “Quella volta in cui mi mascherai da me stessa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...