Malinconie

Sento una tristezza dentro, incommensurabile. Non so da dove sia sgusciata. Si è insinuata, di soppiatto.
Stringe nel cuore una nostalgia strana, nostalgia di cose mai conosciute che nemmeno saprei tracciare a linee precise.
La luna si fa guardare, affacciata alle montagne… arrivano odori lontani di ricordi: il ricordo di attese e progetti passati.
Inquieta attraverso i corridoi della mia anima, apro porte, cerco qualcosa che manchi ma ogni cosa sembra al suo posto…

Annunci

16 risposte a "Malinconie"

Add yours

  1. Già alla prima riga ho pensato a una tristezza atavica, come canalizzata da ere di vita umana, che si ripresenta in varie forme, epoche, con diversi motivi scatenanti… ma in fondo sempre uguale… e chi è più sensibile la percepisce!
    È possibile? 🙂

    Mi piace

      1. Vero! Secondo me ecco, è uno dei punti critii dell’uomo che però per come è fatto è insito nella sua natura: siamo come animali a cui è stato messo un super cervello, ecco perché scatta la crisi esistenziale!

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: