Autorità e autorevolezza

Mi hanno chiamato a scuola, per dirmi che il bambino, 5 anni, non è in grado di impugnare correttamente la matita e colorare negli spazi piccoli… mi è sembrato strano, però ok.

A casa l’ho messo subito a lavorare, e dopo due (due di numero) tentativi ha impugnato la matita correttamente e colorato in spazi minuscoli. Alla mia domanda sul perché a scuola non lo facesse ha risposto “Tanto la maestra non si arrabbia”.

Ora, ovviamente ho cercato di fargli capire che deve fare quello che gli dice la maestra ed essere diligente, ma è evidente che mi consideri più autorevole di lei e questa cosa non la trovo poi tanto sbagliata… voglio dire: ripenso alle mamme davanti alla scuola che raccontano di come i loro figli non mettano in ordine o non mangino mentre a scuola “hanno imparato a farlo”; poi penso a questo episodio e no, non dico che io sono più brava e non sto a giudicare, però credo ci sia un problema. Un problema in famiglia, nel modo di approcciarsi ai figli, nel modo di (non) essere per loro una figura guida riconosciuta!

20 pensieri su “Autorità e autorevolezza

      1. Boh chiamare a casa mi sembra troppo, alle riunioni periodiche, se ne fate o all’uscita un “mamma possiamo organizzare un incontro”? Mi sarebbe sembrato più appropriato. Anche perché a quanto mi sembra di percepire, il problema non è la matita ma il tuo ribelle che non vuole fare ciò che gli dicono..

        "Mi piace"

  1. Secondo me è assolutamente un bene che ti veda come un’autorità! Anche perché è evidente che non sei solo quello, anzi…
    E lo dico da figlia che a tratti è stata troppo viziata da piccola, risentendone dopo!
    In questo caso sono le maestre ad essere state troppo “molli” 😅

    "Mi piace"

      1. Le insegnanti talvolta si allarmano prima di verificare bene certe cose. Un’insegnante d’esperienza valuta e sa valutare …..se tu vedessi come impugna la penna mia figlia inorridisci eppure è il suo modo per poter scrivere. Prima di interpellare un genitore e a volte farlo preoccupare bisognerebbe verificare….ho insegnato a lungo posso dire la mia esperienza

        "Mi piace"

  2. Il mestiere dell’insegnante è comunque molto difficile in un periodo come in quello che stiamo vivendo dove il problema scuola viene affrontato con poche tematiche di miglioramento e scarse prospettive per un futuro piu’ sano. Quindi insegnare è al limite della praticabilità e lo zelo applicato è lo strumento con il quale si misura il grado di valutazione.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...