Malinconie

Sento una tristezza dentro, incommensurabile. Non so da dove sia sgusciata. Si è insinuata, di soppiatto.
Stringe nel cuore una nostalgia strana, nostalgia di cose mai conosciute che nemmeno saprei tracciare a linee precise.
La luna si fa guardare, affacciata alle montagne… arrivano odori lontani di ricordi: il ricordo di attese e progetti passati.
Inquieta attraverso i corridoi della mia anima, apro porte, cerco qualcosa che manchi ma ogni cosa sembra al suo posto…

Annunci

Ristrutturazioni

Sono stata altrove per un po’, a galleggiare.
Mi sono cancellata da un gruppo Facebook con aspettative troppo stringenti, ho interrotto un gioco di civiltà on line… Ho rivisto un po’ i miei tempi… Non ho pensato molto in questi giorni, per questo non ho neanche scritto… Sono una casa vuota in ristrutturazione…

A braci spente

In questi ultimi giorni, prima di togliere l’albero di Natale, l’ho tenuto spento.. una sensazione sottile difficile da descrivere: la sera, vedere il mio gigantesco albero al buio, era come riposarsi da un viaggio.. come il fumo e le braci rimaste dopo i fuochi di Yule (o Natale che dir si voglia).
Una sensazione di quiete, dopo i fasti e le luci dei giorni trascorsi.
Come quella luna nera, capitata proprio a ridosso della chiusura delle feste.. luna nera che ho celebrato, come non facevo da tempo: il cielo silenzioso, la candela accesa, il fumo che usciva denso e acre dal calderone, attraversava le mie mani ed impregnava di sè la stanza. Come a purificare, a rendermi nuova…

Tornare a casa, la sera

Mi capita raramente di tornare a casa la sera, da sola… in genere il pomeriggio esco sempre col marito, o se rientro da casa dei miei sono col bambino.

Però, a volte, succede.

Succede che magari il topo lo lascio dai nonni e torno a casa a sbrigare qualche faccenda.

Ed è una sensazione… morbida…

Aprire la porta, trovare la casa buia e silenziosa, accende le luci ad una ad una, assaporare quel silenzio quasi irreale. Per un istante, è come essere l’unica persona al mondo, o in un altro mondo e darvi inizio

Il rumore della notte

Mi è sempre piaciuto, il rumore delle camere da letto durante la notte.

Ci avete mai fatto caso?

Nel buio, nel silenzio costante dei respiri dormienti, si sente ogni tanto un sospiro più lungo, il fruscio di lenzuola e cuscini che si adattano a un movimento involontario.

A volte, quando mi sveglio in piena notte, mi piace rimanere qualche minuti lì ad ascoltarlo, ad ascoltarmi.. per me è un momento topico anche nei film… mi trasmette un senso misto di quiete, tranquillità. Quella sensazione di essere al sicuro.

Blog su WordPress.com.

Su ↑